In un mercato cinematografico italiano dalle limitate prospettive,
Dea Film punta ad un ampliamento degli orizzonti, finanziando autonomamente una gamma di pellicole che attinga da una pluralità di generi e che sia adatta ad una distribuzione internazionale. Come negli anni d’oro dell’industria cinematografica italiana, Dea Film si pone l’obiettivo di produrre pellicole dall’anima italiana, ma in grado di competere col resto delle cinematografie mondiali.

L’esordio della Dea Film avviene con la realizzazione dell’opera prima di Lucas Pavetto, regista italo-argentino dal grandissimo talento. THE PERFECT HUSBAND (2014) è un horror che racconta la difficile convivenza di una coppia sconvolta da una prematura interruzione di gravidanza. Girato in italia, alle pendici dell’Etna, ma con un cast internazionale, il film ha ottenuto riconoscimenti importanti e ha partecipato ai più grossi festival internazionali di genere, tra cui il portoghese “Fantasporto”, il messicano “Macabro Fich”, e ha vinto l'edizione 2014 del "Fantafestival" di Roma (dove ha conseguito il premio come miglior opera prima). Un vero e proprio battesimo del fuoco per Dea Film, la quale, a discapito delle difficoltà, e delle prime ristrettezze di budget, è riuscita a dare vita a quello che gli operatori di settore hanno dichiarato essere un vero e proprio gioiello del cinema indipendente italiano. Dimostrando come si possa realizzare un’opera che non ha nulla da invidiare ai competitori americani, nonostante condizioni economiche non paragonabili.


Sempre nel 2014 viene girato WATCH THEM FALL, un film enigmatico, introspettivo e drammatico. Marti, interpretato dalla star del piccolo e grande schermo Marco Bocci, è un ex fotografo di guerra, che fatica ad accettare il ritorno alla normalità, incapace di rendersi conto che le ferite più grandi sono quelle che ci portiamo dentro. Un racconto oscuro, dove niente sembra essere quel che appare; un labirinto mentale dove il protagonista deve per forza perdersi per trovare l’uscita, nella miglior tradizione pellicole crepuscolare come quelle di David Lynch. A dirigere l’opera, girata tra Stati Uniti, Marocco e Italia, Kristoph Tassin, regista della fiction Mediaset “Squadra Anti-Mafia”.


Nel 2016 Dea Film produce THE ALCOHOLIST, un thriller girato interamente a New York. Il film è un racconto drammatico che pur affrontando una tematica sociale non risparmia colpi di scena e sequenze ad alto tasso adrenalinico. Il cast internazionale conta tra le proprie file la presenza di Bill Mosley, l’attore feticcio del poliedrico regista Rob Zombie, e John Robinson, conosciuto al grande pubblico grazie a successi come “Elephant” di Gus Van Sant e “Lords of Dog Town”.

Nel 2020 viene prodotto il Film L'ORAFO, in associazione con Almost Famous e Hurrican Studios, un lungometraggio che gioca con i generi, variando dal poliziesco al thriller claustrofobico fino all'horror più crudo ed esplicito. La trama dell'opera racconta il male insito e nascosto nei luoghi e nelle persone più impensabili e inaspettati. Il film è stato girato interamente nel cuore del centro Italia, tra le bellezze dei luoghi delle regioni Marche e Balisicata, con un team di professionisti italiani eccezionali tra cui gli attori Stefana Casini e Giuseppe Pambieri, la regia di Vincenzo Ricchiuto e la direzione fotografica di Francesco Collinelli.

La nostra produzione attualmente sta lavorando a nuovi progetti cinematografici:

L'AMORE CHE HO - LA STORIA DI ROSA BALISTRERI è un film che racconta e ripercorre i drammi e le gioie di una delle leggende della canzone popolare siciliana: Rosa Balistreri. Il titolo fa riferimento ad una canzone di Rosa (in originale “L’amuri ca v’haiu”, letteralmente “l’amore che ho per voi”), ed è tratto dall'omonimo romanzo di Luca Torregrossa, nipote dell'Artista.
La sua storia e il racconto autentico del suo incredibile destino offre uno sguardo nell'anima della cantante e nel cuore della donna. Personale, intensa, violenta, fragile e indistruttibile, pronta ad affrontare qualsiasi sacrificio per la sua causa, la difesa dei diritti dei più deboli, dei lavoratori, delle donne abusate e ignorate, e per andare contro qualsiasi prevaricazione.”

Il regista del film è Paolo Licata, giovane talento siciliano, autore nel 2019 del Film pluripremiato "Picciridda - Con i piedi nella sabbia". Gli sceneggiatori dell'opera sono Paolo Licata, Maurizio Quagliana, Heidrun Schleef e Antonio Guadalupi.  ll cast artistico di prim'ordine sarà composto da attori di privilegio e di rilievo del panorama cinematografico italiano. La colonna sonora sarà il pilastro portante dell’opera. La musica rappresenterà un vero e proprio personaggio capace di narrare sentimenti ed emozioni così come gli altri interpreti. Tra tutti gli artisti del panorama musicale italiano, una su tutti si impone come maggior esperta e conoscitrice della poetica di Rosa Balistreri: CARMEN CONSOLI che, sin dai suoi esordi, ha sempre manifestato la propria devozione a Rosa e l’ha sempre considerata un’ispirazione e una guida. La sua presenza nel progetto del film sarà peraltro di un indispensabile e di grande valore artistico.  La trama del film racconta una storia che assume un valore importante, non solo per lo spessore culturale del personaggio in sé, ma anche perché racconta un periodo storico, quello tra gli anni ‘60 e ‘80, cruciale per l’Italia e per il mondo intero. Un'epoca di cambiamenti, di fermenti e inquietudini sociali e culturali. Attorno al personaggio di Rosa, ruotano delle figure che rappresentano dei veri e propri simboli di quei pensieri e di quelle battaglie. All’interno del film, giocano un ruolo fondamentale nomi come Dario Fo, Enrico Berlinguer, Ignazio Buttitta, Giovanna Marini, Renato Guttuso, Andrea Camilleri. 

TERRAMARA (2023) scritto e diretto da Lucas Pavetto e Christian Sartirana, è un crime di provincia dalla forte identità italiana che racconta gli aspetti più torbidi dei piccoli borghi di campagna, spesso e volentieri teatro di atrocità tanto efferate quanto invisibili. L’atmosfera e i luoghi, i personaggi si dipanano nello spirito di un True Detective mediterraneo ricco di ironia e scene d’azione.  Il film è attualmente in fase di sviluppo.